Guida ai servizi


Affidamento familiare
Scheda aggiornata al 13/11/2015
DOVE

L' istanza per l’affidamento familiare si promuove avanti al Tribunale per i Minorenni del luogo dove risiede il minore.

Tribunale per i Minorenni di Torino – Corso Unione Sovietica 325 - Torino - URP - piano terra stanza 2.
Orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,15 alle ore 13,00.

DOCUMENTIVedere scheda> moduli o menu modulistica.
COSTILa procedura è esente da spese per bolli e diritti.
NON E’ NECESSARIA L’ASSISTENZA DI UN LEGALE IN NESSUNA FASE DELLA PROCEDURA
COS'E'

E' disciplinato dalla legge 4 maggio 1983 n. 184 e dalla Legge 19 ottobre 2015 n. 173 artt. 1 e 2 "Diritto alla continuità affettiva dei minori in affido familiare" (G.U. Serie Genrale n.  259 del 29.10.2015  http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale ) e consiste nell'affidamento di un minore temporaneamente privo di un ambiente familiare idoneo a parenti, ad una famiglia diversa da quella naturale, a una persona singola, a una comunità di tipo familiare, o ad una casa famiglia. Ha lo scopo di assicurare il mantenimento, l'educazione e l'istruzione del minore per il tempo necessario a superare le difficoltà della famiglia d'origine. L'affidamento perciò è tendenzialmente temporaneo e comporta, quando è possibile, il reinserimento del minore nella sua famiglia naturale.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Artt. 1-5 legge 184/83 come modificata dalla legge 149/01 (v. Gazzetta Ufficiale modificato dalla Legge 19 ottobre 2015 n. 173 artt. 1 e 2 "Diritto alla continuità affettiva dei minori in affido familiare" (G.U. Serie Genrale n.  259 del 29.10.2015  http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale ).

COMECon domanda in carta semplice (v. scheda>moduli o menu modulistica) diretta al Tribunale per i Minorenni dove risiede il minore con indicate le complete generalità dei genitori del minore, dei richiedenti ed i motivi (in sintesi) per i quali si chiede l’affidamento; oppure segnalando la propria disponibilità al Servizio di territorio.